Statuto della sezione

Scarica il documento completo cliccando qui oppure leggilo nella versione web qui sotto:


Titolo I – Scopo ed organi

 

Capitolo I – Costituzione

 

Art. 1 – Denominazione e scopo

1. Sotto la denominazione Sezione di Mendrisio del Partito Popolare Democratico Ticinese (in seguito Sezione) è costituita una associazione ai sensi degli art. 60 e segg. del Codice Civile Svizzero, con sede a Mendrisio, che si compone degli aderenti al Partito e dei simpatizzanti residenti nel Comune di Mendrisio.

2. La Sezione persegue la messa in atto, sul piano comunale, dei principi e obiettivi del Partito Popolare Democratico cantonale (PPD) e del Partito Democratico Cristiano svizzero (PDC).

3. Essa è integrata nell’organizzazione cantonale e distrettuale del PPD, di cui riconosce gli statuti e i regolamenti.

 

Capitolo II – Organi ed organismi

 

Art. 2 – Organi della Sezione Gli organi della Sezione sono:

– l’Assemblea sezionale

– la Direttiva sezionale

– il Comitato sezionale

– l’Ufficio presidenziale sezionale

– le Assemblee di quartiere

– i Comitati di quartiere.

Art. 3 – Altri organismi della Sezione; a) Gruppo del Consiglio comunale

1. Il Gruppo del Consiglio comunale (Gruppo) si compone dei membri eletti nel Consiglio comunale sulla lista della Sezione (Consiglieri comunali).

2. Esso promuove la messa in atto, nel Consiglio comunale, delle linee programmatiche della Sezione.

3. Il Gruppo si riunisce periodicamente per esaminare gli atti sottoposti al Legislativo comunale, proporre atti e iniziative, organizzare gli interventi nel Consiglio comunale, coordinando la propria attività con i Municipali eletti sulla lista della Sezione (Municipali) e con il Comitato sezionale.

4. Esso designa al suo interno il Capogruppo e il Vice-capogruppo, e si organizza per il resto autonomamente. statuto sezione PPD e GG – Mendrisio pagina 2 di 8

Art. 4 – b) Segretariato

1. Il Segretariato della Sezione è designato dal Comitato sezionale, al quale è subordinato, ed è diretto dal Coordinatore della Sezione (di regola il o uno dei vicepresidenti); quest’ultimo si avvale della collaborazione dei segretari dei quartieri – uno dei quali funge da vicesegretario della Sezione – e di un secondo membro designato da ogni quartiere.

2. Esso provvede, secondo le indicazioni del Comitato sezionale, alla organizzazione generale dell’attività della Sezione, al coordinamento dell’attività dei quartieri, allo studio dei problemi politici, all’informazione e alla gestione delle finanze della Sezione, collaborando con tutti gli organi ed organismi della Sezione, del Partito cantonale e distrettuale.

3. il Comitato sezionale provvede a dotare il Segretariato dei necessari mezzi finanziari.

4. Il recapito della Sezione è presso il Segretariato.

Capitolo III – Quartieri

 

Art. 5 – Quartieri

1. La Sezione si suddivide in sotto-sezioni (quartieri), che si compongono degli aderenti al Partito e dei simpatizzanti residenti nei singoli Quartieri del Comune di Mendrisio.

2. I quartieri hanno il loro recapito presso il rispettivo Segretario. statuto sezione PPD e GG – Mendrisio pagina 3 di 8

 

 

Titolo II – Organizzazione sezionale

 

Capitolo I – Assemblea sezionale

Art. 6 – Composizione

L’Assemblea sezionale è composta dagli aderenti al Partito e dai simpatizzanti residenti nel Comune di Mendrisio.

Art. 7 – Competenze

L’Assemblea sezionale

a) adotta e modifica lo Statuto

b) adotta le linee programmatiche della Sezione per il quadriennio di legislatura

c) esamina e decide gli oggetti di politica comunale, distrettuale, cantonale e federale che le vengono sottoposti dal Comitato sezionale

d) elegge il Presidente e uno o più Vice-Presidenti della Sezione

e) designa i candidati per l’elezione del Municipio e del Consiglio comunale

f) designa, se del caso, i membri di sua competenza della Direttiva sezionale

g) designa i delegati della Sezione negli organi distrettuali e cantonali, secondo lo Statuto del PPD

h) formula proposte per la candidatura alle cariche di Presidente del PPD, di Presidente distrettuale, di Consigliere di Stato, di deputato al Gran Consiglio ed alle Camere federali

i) decide lo scioglimento della Sezione e l’aggregazione con altre Sezioni.

Art. 8 – Convocazione

1. L’Assemblea sezionale è convocata almeno una volta all’anno, ad opera del Comitato sezionale.

2. La convocazione può altresì essere richiesta dalle singole Assemblee di quartiere, la cui richiesta deve essere inoltrata al Comitato sezionale.

Art. 9 – Deliberazioni

1. L’Assemblea sezionale può deliberare unicamente sugli oggetti posti all’ordine del giorno.

2. Essa prende le proprie deliberazioni per alzata di mano ed alla maggioranza dei presenti.

3. Su domanda approvata dall’Assemblea, il voto può avvenire per scrutinio segreto.

 

Capitolo II – Direttiva sezionale

 

Art. 10 – Composizione

La Direttiva sezionale è composta

a) dai membri del Comitato sezionale (vedi art. 13)

b) dai membri del Gruppo del Consiglio comunale

c) dai membri delle Commissioni di quartiere

d) dai membri delle Commissioni municipali consultive

e) dai rappresentanti nei Consorzi e negli altri enti pubblici statuto sezione PPD e GG – Mendrisio pagina 4 di 8

f) dai deputati al Gran Consiglio

g) dai membri degli Uffici presidenziali cantonale e distrettuale

h) dai segretari di quartiere

i) dagli eventuali altri membri designati dall’Assemblea sezionale.

Alle sedute partecipano di diritto il Coordinatore della Sezione ed il suo vice.

Art. 11 – Competenze

La Direttiva sezionale funge da organo consultivo e propositivo del Comitato sezionale, e si esprime sugli oggetti che le vengono da questo sottoposti.

Art. 12 – Convocazione e deliberazioni

1. La Direttiva sezionale si riunisce, su convocazione del Comitato sezionale, ogni qualvolta l’attività sezionale lo giustifichi.

2. Essa si esprime senza particolari formalità.

 

Capitolo III – Comitato sezionale

Art. 13 – Composizione

Il Comitato sezionale è composto

a) dal Presidente e dal / dai Vice-presidenti

b) dai Municipali

c) dal Presidente del Consiglio comunale

d) dal Capogruppo e dal Vice-capogruppo

e) dai Presidenti dei quartieri

f) da un rappresentante del Gruppo Generazione Giovani e da un rappresentante di ogni altro gruppo riconosciuto dalla Sezione, da questi designato.

Alle sedute partecipano di diritto il Coordinatore della Sezione ed il suo vice.

Art. 14 – Competenze

1. Il Comitato sezionale, in particolare

a) cura l’organizzazione della Sezione e ne promuove l’attività

b) prepara e sottopone all’Assemblea sezionale gli oggetti di competenza di quest’ultima

c) esegue le decisioni dell’Assemblea sezionale

d) rappresenta la Sezione verso l’esterno

e) designa il Coordinatore della Sezione

f) può costituire commissioni per l’esame di oggetti specifici, definendone la composizione e i compiti

g) stabilisce i contributi annuali che i membri degli organi e organismi della Sezione sono tenuti a versare

h) collabora con gli organi distrettuali e cantonali.

2. il Comitato sezionale si organizza per il resto autonomamente, e può in particolare ripartire al proprio interno lo svolgimento dei compiti.

Art. 15 – Convocazione

1. Il Comitato sezionale si riunisce regolarmente, su convocazione del Presidente o del / dei Vice-presidenti, ogni qualvolta l’attività sezionale lo giustifichi.

2. La convocazione può altresì essere richiesta da tre membri, con richiesta da far pervenire al Presidente, tramite il Coordinatore della Sezione. statuto sezione PPD e GG – Mendrisio pagina 5 di 8

Art. 16 – Deliberazioni

1. Il Comitato sezionale può deliberare alla presenza della maggioranza dei suoi membri.

2. Esso prende le proprie deliberazioni per alzata di mano ed alla maggioranza dei presenti.

 

Capitolo IV – Ufficio presidenziale sezionale

Art. 17 – Composizione

1. L’Ufficio presidenziale sezionale è costituito all’interno del Comitato sezionale, ed è composto

a) dal Presidente della Sezione e dal / dai Vice-presidenti

b) dai Municipali

c) dal Capogruppo.

Alle sedute partecipano di diritto il Coordinatore della Sezione ed il suo vice.

Art. 18 – Competenze

1. L’Ufficio presidenziale sezionale prepara gli oggetti di competenza del Comitato sezionale e cura l’attività corrente.

2. Esso si organizza per il resto autonomamente.

 

 

Titolo III – Organizzazione di quartiere

 

Capitolo I – Assemblea di quartiere

 

Art. 19 – Composizione

L’Assemblea di quartiere si compone degli aderenti al Partito e dai simpatizzanti residenti nel singolo quartiere.

Art. 20 – Competenze

L’Assemblea di quartiere

a) elegge il Presidente di quartiere e gli altri membri del Comitato di quartiere non già membri di diritto

b) formula proposte agli organi della Sezione per la designazione dei candidati del quartiere per l’elezione del Municipio e, per il proprio Circondario, del Consiglio comunale

c) formula proposte, con particolare attenzione ai problemi del quartiere, da sottoporre agli organi della Sezione e alla Commissione di quartiere

d) può richiedere la convocazione dell’Assemblea sezionale.

Art. 21 – Convocazione

L’Assemblea di quartiere è convocata, almeno una volta all’anno, dal Comitato di quartiere.

 

Capitolo II – Comitato di quartiere

 

Art. 22 – Composizione

Il Comitato di quartiere è composto

a) dal Presidente di quartiere e dai membri designati dall’Assemblea di quartiere

b) dai consiglieri comunali del quartiere

c) dai membri della Commissione di quartiere.

Art. 23 – Competenze

Il Comitato di quartiere

a) cura e stimola l’attività della Sezione nei quartieri

b) prepara e sottopone all’Assemblea di quartiere gli oggetti di competenza di quest’ultima

c) esegue le decisioni dell’Assemblea di quartiere

d) collabora con il Comitato sezionale

e) designa il Segretario di quartiere

f) organizza le manifestazioni locali.

 

Titolo IV – Disposizioni varie

 

Art. 24 – Finanziamento

1. La Sezione assicura il finanziamento della propria attività tramite il contributo del Comune, i contributi dei suoi rappresentanti negli organi ed organismi sezionali, i contributi volontari dei suoi aderenti e di terzi, e l’organizzazione di attività.

2. Chi ricopre, su designazione della Sezione, cariche retribuite è di principio tenuto al versamento di un contributo annuo personale.

3. La Sezione assicura in particolare la copertura dei necessari mezzi finanziari ai singoli quartieri con modalità definite dal Comitato sezionale.

Art. 25 – Responsabilità

1. Gli impegni della Sezione verso i terzi sono garantiti unicamente dal patrimonio sociale.

2. La responsabilità personale dei soci per i debiti della Sezione è esclusa.

Art. 26 – Periodo di elezione

Le nomine previste dal presente Statuto avvengono ogni quattro anni, entro il 31 ottobre successivo al rinnovo dei poteri comunali.

Art. 27 – Diritto di firma

La Sezione è vincolata dalla firma collettiva a due del Presidente, del / dei Vice-presidenti, del Coordinatore della Sezione e del suo vice. Deleghe possono essere concesse mediante decisione del Comitato sezionale.

Art. 28 – Obbligo di presenza

Gli aderenti alla Sezione con cariche elettive o altrimenti previste dal presente Statuto sono tenuti a presenziare regolarmente alle sedute degli organi ed organismi di cui fanno parte.

Art. 29 – Sanzioni

1. Gli aderenti alla Sezione che violano le disposizioni statutarie o le decisioni adottate dagli organi sezionali possono essere sanzionati con

a) l’ammonimento

b) la sospensione dall’attività nella Sezione per una durata fino a 6 mesi

c) la decadenza dalle cariche della Sezione

d) l’espulsione dalla Sezione.

2. La sanzione è pronunciata dal Comitato sezionale.

3. Contro la decisione del Comitato sezionale è data facoltà di ricorso all’Assemblea sezionale, entro 30 giorni dalla notifica. La decisione dell’Assemblea sezionale è definitiva.

 

 

Titolo V – Disposizioni finali

 

Art. 30 – Norme sussidiarie

Per quanto non disciplinato dal presente Statuto si applicano, se del caso per analogia, le disposizione dello Statuto del PPD.

Art. 31 – Disposizione transitoria

Gli organi delle Sezioni aggregate svolgono le funzioni degli organi di quartiere previsti dal presente Statuto fino alla loro costituzione.

Art. 32 – Entrata in vigore

Il presente Statuto, approvato dall’Assemblea sezionale costitutiva del 18 giugno 2008, entra immediatamente in vigore.