Un referendum fuori luogo – Trasformazione giuridica AIM

La trasformazione delle aziende in SA è una riforma necessaria e opportuna per l’Azienda, la Città e la cittadinanza. Nel rispetto della democrazia diretta ci permettiamo invitarvi a non firmare e a non fare firmare il referendum, perché:

  • AIM SA sarà detenuta integralmente dalla Città di Mendrisio (il 100% di azioni nominative sarà in possesso della Città).
  • Non vi è alcuna privatizzazione e la forma giuridica di SA permette un controllo democratico e strategico esteso sia al Municipio sia al Consiglio comunale.
  • Il cambio di forma giuridica prevede un Contratto collettivo di lavoro (CCL) costruito con il fronte unico sindacale (OCST e VPOD) garante delle medesime condizioni di lavoro e salariali del Regolamento organico dei dipendenti della Città. Massima protezione e nessun cambiamento per tutti i dipendenti che di fatto restano comunali.
  • Senza la trasformazione il moltiplicatore della Città salirebbe oltre il 75%.
  • Il Consiglio comunale ha approvato con 34 voti a 12 il progetto, sostenuto all’unanimità dal Municipio.
  • Oltre il 70% dell’energia viene oggi distribuita in Ticino da aziende di diritto privato detenute dai Comuni; una necessità assoluta.
  • Il progetto è necessario per operare nel mercato liberalizzato e garantire energia al miglior costo possibile.

Nel corso delle prossime settimane trasmetteremo ulteriori informazioni. Per qualsiasi domanda è a disposizione il nostro Municipale Marco Romano, capodicastero AIM (marco.romano@mendrisio.ch).

Grazie per quanto potrete fare in favore di questo importante progetto informando amici, parenti e conoscenti, nonché inoltrando questa newsletter.

Con stima per tutto il PPD DI MENDRISIO

 

Allegato: Comunicato Stampa

 

Lascia un commento